Seleziona una pagina

Molti di voi avranno già letto articoli riguardanti gli investimenti di grandi aziende, come Microstrategy e Tesla (citando le più famose) sulla prima criptovaluta. Ad ogni modo, per chi non lo sapesse da fine 2020, ma quest’anno in particolare, stiamo assistendo all’adozione di Bitcoin come asset class all’interno dei portafogli aziendali.

Oltre alle note aziende sopra citate, che hanno “sbandierato” e che stanno in qualche modo promuovendo le criptovalute, da inizio anno abbiamo rilevato diverse acquisizioni da parte di investitori istituzionali o comunque HNWI. Questo grazie all’analisi on-chain, monitorando i flussi di scambio dell’exchange statunitense Coinbase utilizzato da quest’ultimi per operazioni SPOT.

Analizzando il grafico degli outflow, ovvero dei movimenti in uscita dall’exchange, vediamo grandi transazioni che hanno portato al calo delle riserve di BTC. L’aumentare della richiesta ha fatto diminuire l’offerta, facendo lievitare i prezzi.

I picchi di outflow più importati (per oltre 10.000 unità), si associano agli acquisti da parte investitori istituzionali ed è possibile vedere a che livello di prezzo sono stati effettuati all’incirca:

 Prezzo (USD)Quantità (BTC)
02.01.202132.50035.000
31.01.202132.50015.000
05.02.202137.40015.000
24.02.202148.90013.500
25.02.202148.20012.500
02.03.202148.60012.500
05.03.202146.60012.500
08.03.202150.60012.500
23.03.202155.20014.500
25.03.202152.00012.500

Spunti operativi

Facendo una media ponderata dei valori rilevati riusiamo a stimare qual è il buy medio istituzionale, quindi un livello di supporto fondamentale per gli istituzionali che è 43.225 USD. Valore che corrisponde anche a un supporto tecnico fondamentale sul grafico giornaliero.

Analizzando sempre l’indicatore on-chain degli outflow, notiamo come i grandi acquisti SPOT degli investitori istituzionali hanno fatto lievitare il prezzo di mercato. Pertanto ci aspettiamo un nuovo impulso rialzista da parte di Bitcoin, dove molto probabilmente stabiliremo un nuovo massimo di mercato con un primo target tecnico in area 70.000 USD.