Continua la folle corsa a rialzo per la prima criptovaluta, guidata dalla FOMO e dagli endorsment delle varie testate del settore.

Oltre a questo c’è anche qualche fattore positivo che ha portato al recente rialzo, ovvero l’entrata da parte degli investitori istituzionali e l’annuncio di PayPal che inizia a supportare la compra/vendita di Bitcoin.

A livello tecnico stiamo assistendo a una crescita parabolica, molto simile a quella del 2017 che punta dritto verso i massimi di mercato.

Attualmente i prezzi hanno appena rotto i massimi annuali a 16.400 e puntano dritto verso la resistenza a 17.200. Un’eventuale rottura porterà a una continuazione del trend che ci farà assistere al raggiungimento dei massimi di mercato.

In queste condizioni di crescita parabolica, senza possibilità di entrata, i mercati diventano molto imprevedibili. Ad ogni modo possiamo evidenziare una situazione di ipercomprato con tutti gli indicatori, e una divergenza bearish. A questi livelli ci aspettiamo una presa di profitto da parte degli investitori che hanno comprato più in basso, soprattutto dalle whale che approfittano del momento di alta liquidità per liquidare i loro investimenti. Una vendita massiccia porterà inevitabilmente a un sell-off da parte degli investitori retali che porteranno a una repentina correzione dei prezzi.

Una chiusura al di sotto della media mobile esponenziale a 20 periodi sarà un primo campanello di allarme, mostrando che il mercato non sta più comprando ogni dip.